top of page

Il lavaggio dei vestiti inquina gli oceani

Le microfibre sono diventate quasi un organismo all'interno dell'ambiente degli oceani, a causa della loro grande quantità nell'acqua, danneggiando non solo la qualità dell'acqua e dell'aria, ma anche tutta la diversità che la circonda, poiché di tutti i rifiuti trovati negli oceani di origine umana, l'85% è costituito da microfibre. In questo caso, la progettazione e la realizzazione degli indumenti svolgono un ruolo importante nell'emissione di microfibre nell'ambiente.


Photography: @sami_oliver_nakari | Stylist: @robypeach | Mua: @roscino–makeup | Model: @francesca_cobucci | Agency: @urbanmodelmgmt


Molti degli attuali problemi legati all'impatto ambientale degli articoli in plastica derivano da una mancanza di riflessione e di azione nella fase di progettazione. La sostenibilità nell'abbigliamento è di grande importanza per la conoscenza del pubblico, è un tema che dovrebbe stare a cuore a tutti, e se è così, perché non smettere di essere spettatori?


Nell'industria del Fast Fashion, il processo di produzione include sempre più spesso capi realizzati con materiali sintetici al 100%, che sembrano innocui, ma che quando vengono lavati rilasciano piccole particelle o frammenti di plastica. Perché, sì, molti capi di abbigliamento sono in realtà di plastica, ma sotto forma di indumenti; e non è questo l'intero problema del fast fashion. Il problema è anche il modo in cui i vestiti sono effettivamente realizzati, perché se sono di scarsa qualità e i tagli e le giunzioni delle parti non sono robusti e al contrario sono deboli, ci sono ancora più microfibre che si separano e si diffondono, con l'attrito del movimento. Queste particelle sono così piccole che non esiste un filtro per le acque reflue che impedisca loro di raggiungere fiumi e mari, causando gravi problemi ambientali.



Photography: @sami_oliver_nakari | Stylist: @robypeach | Mua: @roscino–makeup | Model: @francesca_cobucci | Agency: @urbanmodelmgmt


Questo ci porta a considerare più seriamente la Fast Fashion come un nemico dell'industria della moda e dell'ambiente, in quanto tutti i suoi capi sono realizzati con materiali sintetici e, poiché hanno una vita breve e sono prodotti in serie, finiscono per essere spazzatura, inquinando e rilasciando migliaia di microfibre nel lavaggio.


La nostra soluzione: Moda sostenibile - Abbigliamento impermeabile


La stilista Jehsel Lau nel 2015 ha incorporato materiali e tecniche progettati per rendere durevole l'unione delle parti che compongono i capi. L'esempio vivente è la collezione Aequilibrium presentata per Alta Roma in Italia, dove i tessuti sono compatti e spessi, con fili intrecciati e pressati, che permettono al capo di rimanere pulito più a lungo senza bisogno di continui lavaggi, evitando così il rilascio di microfibre nell'ambiente, con tessuti idrorepellenti e antigrasso, che non si sporcano facilmente, contribuendo così a risparmiare acqua nel lavaggio e a risparmiare energia.



Photography: @feddegarza | Stylist: @haute__a__porter | Model: @jehsellau


Photography: @feddegarza | Stylist: @haute__a__porter | Model: @jehsellau


La collezione è attualmente in vendita per Haute à Porter.


In definitiva, ciò che possiamo vedere è che il design dei tessuti influenza direttamente il rilascio di queste particelle che inquinano l'aria e i mari nel lavaggio.


Questo è il messaggio che sottolinea l'importanza del design sostenibile per l'industria della moda e che, come società responsabile, dovremmo incoraggiare e consumare in modo responsabile.


Riferimenti


Fernández V.(2016). Las microfibras de la ropa contaminan los océanos. de Geoinnova Website: https://geoinnova.org/blog-territorio/microfibras-contamina-los-oceanos/


Nahir. (2019). MICROFIBRAS. LAVAR LA ROPA CONTAMINA LOS OCÉANOS. de Esturirafi Website: https://www.esturirafi.com/2019/04/microfibras-contaminacion-oceanos.html

UNIVERSITY OF PLYMOUTH. (2020). Wearing clothes could release more microfibers to the environment than washing them. By Eurekalert Website: https://www.eurekalert.org/news-releases/757330


35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page